Maternità

Leggi l’articolo. Commenta.

Explore posts in the same categories: Donne, Lavoro Dipendente, TUTTE

2 commenti su “Maternità”

  1. silvia Says:

    salve,
    avrei bisogno di una delucidazione sul mio caso e mi affido a voi
    Io ho residenza e domicilio a Como ma da qualche mese son in provincia di Mantova dal mio compagno e portando avanti la mia gravidanza li.
    Non vorrei cambaire ancora residenza perchè ricevo l’indennnità di maternità dall’inps di Como e non voglio perdemi in varie pratiche quindi pensavo di fare il cambio di residenza una volta finito il tutto…però ho diveersi dubbi ossia:

    – le cure mediche?essendo sempre nelle medesima regione posso ricevere assistenza tramite asl della provincia di Mantova o medico di base senza dover per forza cambiare residenza?non basta il domicilio?(che non ho capito come fare e a chi rivolgermi…)

    – devo andare nel comune di residenza del mio compagno e sottoscrivere un certificato di convivenza cosi da poter esser coperta per cure mediche e assistenza?

    -Non ci dovrebbe esser alcun problema qualora optassi di partorire in un ospedale di Mantova in quanto essendo lombarda son coperta giusto?ma per il pediatra per il piccolo che poi dovrà fare le visite e per un medico di base qui…non posso certo fare vanti indietro fino a Como……….l’asl mi assiste ugualmente?

    scusate le mille domande ma non so davvero come procedere e spero di trovare risposte alle mie domande

    Grazie.

  2. gianfrancoce Says:

    Ciao Silvia!
    – Per le cure mediche non ci sono problemi in quanto puoi avere l’assistenza necessaria in qualsiasi ASL regionale.-
    – Per cambiare il medico di base con uno della Zona in cui vivi attualmente, in genere basta cambiare il domicilio.-
    – Per cambiare il domicilio bisogna che ti rechi nel Comune dove ti trovi, con un documento d’identità, insieme al tuo compagno che deve solo attestare che Ti ospita, (non siete tenuti a comunicare il legame che vi lega).-
    – Non dovete sottoscrivere nessun certificato di convivenza perchè non è previsto dalla legge e tu sei comunque coperta da sola per le cure mediche e per l’assistenza.-
    – Con il cambio del domicilio potrai dopo trovare anche un pediatra in loco.-
    In conclusione ti consiglio, o di recarti direttamente alla ASL della zona in cui vivi per avere conferma che basta il domicilio per scegliere un nuovo medico di base, o al più vicino ufficio INCA – CGIL per avere informazioni più precise e dettagliate.-


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: